La salute della pelle inizia a tavola

ImageAvere una bella pelle è anche il risultato di una sana alimentazione, dove uno dei primi posti è occupato da frutta e verdura, ricche di preziosi antiossidanti naturali che ne contrastano l’invecchiamento.

Ma anche scegliere i carboidrati giusti è molto importante: il collagene e l’elastina, le due proteine che formano “l’impalcatura” della pelle, sono molto sensibili alle variazioni di concentrazione degli zuccheri nel sangue.

Il glucosio (principale zucchero per il nostro organismo) si lega al collagene, alterandone la struttura e le funzioni: questo processo, detto glicosilazione, è causa di invecchiamento precoce del tessuto cutaneo.

La maggior parte degli alimenti della nostra dieta è ricca di carboidrati definiti “ad alto indice glicemico” i quali, una volta ingeriti, provocano un brusco aumento della glicemia (cioè del livello di glucosio del sangue).

Per avere una pelle luminosa, compatta e sana, occorre perciò privilegiare cibi a basso indice glicemico: verdura, agrumi (ricchi di vitamina C e bioflavonoidi), uva (proantocianidine) e cereali integrali, ricchi di fibre.

Le fibre sono, infatti,  particolarmente utili: pur non apportando specifici nutrienti, contribuiscono a regolare il transito intestinale , evitando l’accumulo di sostanze tossiche e riducendo l’assorbimento di zuccheri, grassi e tossine, favorendo dunque la salute della pelle.

Pertanto, occorre limitare pane, pizze, farina bianca, alcolici, formaggi, dolci e abbondare invece in frutta e verdura fresche e di stagione, possibilmente crude, pesce di mare, olio di oliva, zuppe di verdure e cereali come riso integrale, farro e orzo.

L’olio di oliva, ad esempio, è una preziosa fonte di grassi monoinsaturi (come l’acido gamma-linolenico) utili per la pelle, soprattutto se consumato a crudo e se è extravergine, la cui estrazione non richiede l’uso di alte temperature né di agenti chimici.

Inoltre le carote, radici che si trovano tutto l’anno, contengono beta-carotene (vitamina A), necessario per la crescita e la riparazione dei tessuti e per mantenere pelle e mucose sane.

Altrettanto ricche di beta-carotene sono le albicocche, che contengono anche selenio e che proteggono dai raggi solari, depurano la pelle, ne contrastano l’invecchiamento prevenendo rughe e smagliature: queste si possono gustare in tarda primavera ed estate, anche tutti i giorni.

Quindi, per prevenire l’invecchiamento cutaneo, ecco un semplice menu adatto a tutte le stagioni: a colazione, tè verde con due fette di ananas fresco, fette biscottate integrali e miele, a metà mattina uno yogurt al naturale e un’arancia, per pranzo un’insalata mista verde e rossa, un piatto di pasta integrale con crema di zucchine e un filo d’olio extravergine d’oliva a crudo, a merenda tre mandorle e una mela, a cena nasello e  verdure al vapore conditi con olio d’oliva e un panino integrale.

Buon appetito e una pelle più luminosa e giovane per tutti!

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s