Lo stomaco e i cibi che lo rinnovano

ImageLo stomaco è un organo dell’apparato digerente che svolge la seconda fase della digestione, quella successiva alla masticazione: è una sorta di “contenitore” per gli alimenti provenienti dall’esofago, determina il rimescolamento e la progressione verso il duodeno del bolo alimentare impastato con il succo gastrico, inizia la digestione delle proteine tramite il pepsinogeno e l’acido cloridrico secreti. Chi soffre di bruciore di stomaco, oltre a utilizzare prodotti specifici per contrastare i sintomi, dovrebbe adottare un’alimentazione quotidiana che riduca la secrezione acida dell’organo e che eviti un’eccessiva distensione meccanica della parete gastrica; è necessario, quindi, correggere le abitudini alimentari, eliminando i cibi che provocano acidità.

Il mal di stomaco di per sé è un sintomo, non una malattia, che può essere accompagnato da digestione difficile, gonfiore addominale, reflusso gastroesofageo e mal di gola e d’orecchi. Spesso un leggero dolore di stomaco può essere solo il segnale di cattiva digestione, magari collegata a “stress” o eccesso di cibo.

Quando però il problema, sia che si manifesti con dolore sia che si presenti con bruciore, non scompare mai del tutto, o quando si ripresenta sempre in alcuni periodi dell’anno (primavera e autunno), non va sottovalutato.

Anche se innescato dallo stress o dalla cattiva digestione, infatti, il mal di stomaco con il tempo può non essere riferibile solamente a un malessere passeggero, ma diventare il sintomo della presenza di Helicobacter pylori, di una gastrite grave, di reflusso gastroesofageo o di un forte disturbo della motilità gastrica.

In questi casi, occorre scegliere con cura gli alimenti della propria dieta quotidiana, perché questi sono il primo “farmaco” antibruciore in grado di mantenere inattivo anche l’Helicobacter pylori; è necessario poi rispettare l’orario dei pasti: così si regolarizza la produzione dei succhi gastrici.

Esistono due diversi tipi di alimenti che, se presenti nella nostra alimentazione, possono favorire l’acidità gastrica: gli alimenti che ritardano lo svuotamento dello stomaco, come quelli ricchi di grassi (formaggi stagionati, insaccati e fritture) e i cibi che hanno caratteristiche irritanti, come vino bianco, aceto, superalcolici, succo di pomodoro o di agrumi.

Tali cibi (a cui vanno aggiunti anche caffè, cacao e cioccolato) favoriscono l’aumento di acidità nello stomaco.

Sono invece indicati pasta e riso con sughi e condimenti leggeri; tacchino, pollo, vitello; bresaola, prosciutto (sia crudo che cotto) magro; vanno bene tutti i tipi di pesce (sia fresco che surgelato); formaggi freschi, ricotta; latte intero o scremato; uova in camicia o alla coque; yogurt, biscotti secchi, crostate, budini; olio d’oliva extravergine; acqua non gassata, tisane adatte; mele, more, meloni, banane, pere, albicocche mature; carote, cavolo, piselli, fagioli, patate bollite, insalata.

Il cumino, ad esempio, è particolarmente indicato per la rigenerazione della mucosa gastrica: originario dell’Egitto e dell’Asia centrale, a scopo terapeutico se ne usano i frutti essiccati. Si usa in cucina per aromatizzare carni, cereali, verdure, pane e dolci. Studi recenti ne hanno messo in evidenza le proprietà antibatteriche, anche nei confronti dell’Helicobacter pylori, una notevole azione antiossidante e rigeneratrice delle mucose dello stomaco.

Il mio consiglio per chi soffre di problemi di stomaco accertati è quindi quello di fare attenzione alla propria alimentazione, eliminando gli alimenti “nemici” di questo importante organo e cercando di rispettare il più possibile gli orari dei pasti per favorire una corretta produzione dei succhi gastrici e, quindi, una regolare digestione.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s